McLaren Senna GTR: per una esperienza di guida in pista "non plus ultra"

8 mar 2019

  • La vettura da pista più estrema di McLaren Automotive è stata svelata nella sua forma definitiva
  • Un’evoluzione del Concept McLaren Senna GTR vista nel 2018 ha nel suo essere tutto il dinamismo della McLaren Senna innalzando ulteriormente le prestazioni che la portano ad essere la McLaren più veloce su pista al di fuori della Formula 1
  • Più veloce, più leggera, più potente e preparata per le competizioni con un focus che la rende accessibile a tutti i piloti
  • 825CV erogati dal motore McLaren 4.0 litri V8 bi-turbo; peso a secco più leggero a 1,188kg che offre un rapporto peso/ potenza di 694CV per tonnellata
  • Stessi livelli di carico aerodinamico della McLaren Senna, ma a velocità inferiori  del 15%; la deportanza massima è di oltre  1,000kg
  • Il più recente e il più esclusivo modello della gamma McLaren Ultimate Series; prodotta in sole 75 unità; tutte già vendute

A soli dodici mesi dalla presentazione del concept al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, la McLaren Senna è stata presentata come pura vettura  da circuito – senza compromessi, senza restrizioni e vincoli  imposti da regole e norme della strada o della pista.

Il modello McLaren della gamma Ultimate Series il cui  focus e dedicato al circuito si è evoluta in aree chiave per far si che offrisse quello che aveva promesso; potenza da hypercar,  ottima  maneggevolezza ed una aerodinamica e telaio degni  di una purosangue da competizione.  Il risultato è una vettura che gira in pista più veloce di qualsiasi altra McLaren all’infuori della Formula 1, cosi offrendo ai suoi proprietari, di qualsiasi livello un’esperienza di guida su circuito senza eguali.

La McLaren Senna GTR avvicina la McLaren Senna, già la vettura più leggera, più potente  e più focalizzata da pista ma omologata da strada costruita da  McLaren –verso il regno delle prestazioni massime.  Senza i limiti imposti dalle leggi e regole della strada e della pista, il nuovo modella della Ultimate Series è più potente, pesa meno, vanta un carixo aerodinamico di 1,000Kg  e più e viene equipaggiata con  sospensioni che derivano dal programma di competizione McLaren GT3.

“La McLaren Senna GTR è un perfetto esempio della nostra determinazione nell’offrire ai nostri clienti la massima espressione di prestazioni e esaltazione della guida su circuito.  La McLaren Senna fu concepita dall’inizio per essere una vettura estrema da pista, ma nel 2018 il Concept della McLaren Senna GTR ha trasmesso l’idea di quanto ancora potevamo spingerci ed oggi senza le costrizioni delle norme stradali e le regolamentazioni del mondo del motorsport, abbiamo spinto  i limiti tecnici il più possibile per portare le capacità di guida su circuito ad un nuovo livello.”
Mike Flewitt, Chief Executive Officer, McLaren Automotive

La McLaren Senna GTR che si unisce alla McLaren Senna e alla McLaren Speedtail nella gamma prodotto denominata Ultimate Series, segue nei passi dei suoi predecessori la McLaren F1 GTR che vinse la Le Mans nel 1995 e la McLaren P1™ GTR del 2015 e mantiene il nome che è stato dato in onore al pilota McLaren tre-volte Campione del Mondo di Formula 1 , Ayrton Senna.

Ogni nuova McLaren Senna GTR offre al proprietario infinite opportunità di personalizzazione grazie alle proposte di McLaren Special Operations; dai colori delle vernici nel portfolio di  MSO Defined alle livree uniche e multi-colore con ordini su misura MSO Bespoke che garantisce una interpretazione artistica, quanto unica e personale,

Una produzione limitata a 75 unità  della McLaren Senna GTR su ordine individuale  e realizzate presso il McLaren Production Centre a Woking, UK con le prime consegne previste per il mese di settembre 2019.  Con un prezzo che parte da 1.1 milioni di Sterline più tasse, tutte le vetture sono state assegnate in poche settimane dal momento dell’apertura degli ordini che seguiva la presentazione del McLaren Senna GTR Concept al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra del 2018.

La McLaren Senna GTR in dettaglio

Propulsore
La McLaren Senna GTR è alimentata dalla versione più estrema della motore McLaren 4.0 Litri V8 bi-Turbo.  Il M840TR, con turbocompressori a doppio scorrimento a controllo elettronico, genera 825CV (814bhp) con 800Nm (590lb ft) di coppia. L’extra di 25CV in più del motore montato sulla McLaren Senna è stato ottenuto tramite una ottimizzazione dei parametri  del controllo del motore e la rimozione del catalizzatore secondario per ridurre la contropressione.  Rimuovendo il catalizzatore

Nuove energiche tonalità vengono percepite al volante della McLaren Senna GTR.

Il sistema di scarico che nel concept prevedeva tubi di scarico laterali  posizionati davanti alle ruote posteriori, è stato sostituito sulla vettura di produzione da un più tradizionale scarico posteriore, con i tubi di scarico che emergono dal ponte posteriore sotto l’ala posteriore nella stessa posizione della Senna.  La scelta  è da trovarsi in una  pura ragione ingegneristica:  i tubi di scappamento laterali avrebbero giocato la loro parte, ma gli scarichi posteriori sono la via più breve e più veloce per la fuoriuscita  dei gas di scarico riducendone le  complessità e soprattutto i pesi.

Con i suoi 825CV e il peso a secco più leggero a 1,188kg, il rapporto peso-potenza di 694CV per tonnellata della McLaren Senna sorpassano facilmente non solo quello della McLaren Senna “regolare”, ma di tutte le altre vetture di McLaren Automotive in produzione oggi che siano da strada o da circuito.

Tre le modalità di programma  del motore disponibili per il pilota della McLaren Senna GTR:  Wet, Track e Race.  La nuova modalità “Wet”,  offre maggiore assistenza ai sistemi elettronici ESP e ABS, il suo uso avviene principalmente con penumatici da bagnato.  Il cambio, che include la funzione “Launch Control”, è lo stesso rinomato cambio a sette marce-più  retro SSG – “7-speed plus reverse Seamless Shift Gearbox” che equipaggia la McLaren Senna omologata da strada.

L’Aerodinamica
Per ottimizzare l’efficienza aerodinamica e offrire un focus totale sulle prestazioni, più importante di quello messo a punto per  McLaren Senna – una vettura già concepita per eccellere su pista – ha richiesto un approccio olistico che ha richiesto una analisi e revisione di tutti i dettagli aerodinamici.

.  La McLaren Senna GTR Concept mise in mostra la direzione che si stava prendendo e la vettura di produzione oggi è pronta ad offrire le migliori  prestazioni aerodinamiche per la guida su circuito di qualsiasi altro prodotto di McLaren Automotive.

La McLaren Senna GTR genera dei livelli di forza di deportanza incredibili, con il picco che tocca più di 1,000kg, un significativo aumento rispetto agli 800kg che sono generati dalla McLaren Senna omologata da strada a velocità pari a 250km/h (155mph).  Fondamentalmente, una “curva” di downforce completamente diversa vuole dire che la McLaren Senna GTR può ottenere la stessa forza di deportanza della McLaren Senna ma ad una velocità inferiore del 15%, beneficiando di un attrito ridotto.  Il pacchetto aerodinamico della McLaren Senna GTR offre effetti positivi nelle curve ad alta velocità ma anche in curve a velocità ridotte e in frenata cosi rendendo la vettura ancora meno soggetta al “pitch”  aumentandone la stabilità delle vetture in tutte le circostanze.

Lo splitter anteriore è stato profilato ed il diffusore posteriore è stato ridotto di dimensione in rapporto ai componenti che erano montati sulla  GTR Concept del 2018, con lo scopo di ottimizzare le prestazioni e raggiungere gli standard prestazionali da circuito.  Altre modifiche rispetto al Concpet includono nuovi “dive planes” sugli angoli anteriori e i generatori “Vortex” su ogni lato della vettura per garantire una flusso d’aria costante ella parte sottostante;  nell’insieme, gli elementi aerodinamici della McLaren Senna GTR lavorano insieme per offrire un carico aerodinamico dall’avantreno al retrotreno equilibrato a qualsiasi velocità.

Il nuovo splitter anteriore ha la parte centrale leggermente sollevata per convogliare aria sotto la vettura verso il nuovo diffusore.  L’efficienza del diffusore è a sua volta stata, ottimizzata dalla nuova ala posteriore  - un design caratterizzata da dettagli che vengono dallo stile LMP1 delle placche laterali che connettono l’ala al corpo vettura  e garantendo una altissima efficienza per incanalare l’aria verso la parte posteriore della vettura.

Rispetto all'ala standard della McLaren Senna montata sulla GTR Concept 2018, l'ala della McLaren Senna GTR è stata riprofilata e riposizionata, essendo stata spinta all'indietro in modo che il suo bordo posteriore sia ora all’esterno della sagoma della vettura. Questa nuova posizione, "libera da restrizioni per le vetture stradali", consente all'ala di essere accoppiata al diffusore, ottimizzando uso il flusso dell’aria sul posteriore della vettura.

Come la McLaren Senna omologata da strada, la McLaren Senna GTR è caratterizzata da elementi aerodinamici attivi, che troviamo nelle forme delle lame aerodinamiche attive che affiancano i radiatori a basse temperature (Low Temperature Radiator) ed un’ala posteriore articolata – elementi che oggi non sono permessi nelle gare di categoria GT3 ma che portano degli importanti vantaggi in fatto di aerodinamica.  L’ala può essere “bloccata” per raggiungere massime velocità grazie ad un sistema di riduzione automatica della resistenza (DRS – drag reduction system)

Carrozzeria e struttura
La McLaren Senna GTR esalta la maestria di McLaren nella lavorazione della fibra di carbonio ad un nuovo livello per le vetture da pista, unendo la leggerezza con un straordinaria rigidità strutturale.  Una delle vetture più leggere mai prodotte da McLaren Automotive, la McLaren Senna porta l’ago della bilancia ancora più verso il peso più leggero a secco,  grazie ai suoi 1,188kg.

Il cuore della McLaren Senna GTR è la struttura McLaren Monocage III-R, una cellula di sicurezza in fibra di carbonio con roll-bar integrato e punti di fissaggio per imbracatura integrati.  Come per la McLaren Senna stradale, è presente un telaio anteriore ed uno posteriore a supporto del propulsore, con

con travi anti collisione anteriori e posteriori in materiale composito.  La natura estrema, ispirata alle corse, del corpo in composito e fibra di carbonio è più che mai indispensabile, vestendo un telaio che è più largo di quello della Senna e inferiore alla Senna omologata da strada di 34 mm, a 1.195 mm di altezza.  Il passo anteriore è aumentato – di 77mm ed essere 1,731mm – ed il passo posteriore è più largo di 68mm, arrivando a 1,686mm.

I parafanghi più larghi, che ospitano le gomme con blocco centrale da 19 pollici, esaltano ancora di più l’esile abitacolo e “incollano” in maniera ancora più sicura la vettura alla strada.   Ulteriori dispositivi aerodinamici sono stati aggiunti alle portiere per ottimizzare il flusso d'aria dai parafanghi revisionati.

La McLaren Senna GTR è più leggera di 10kg della McLaren Senna, che è già un esempio di leggerezza studiata da competizione.  E ciò è indipendente dal passo più largo della vettura da pista, corpo allungato ed equipaggiata con elementi essenziali da competizione che includono le prese d’aria pneumatiche, sistema antincendio e data logger.  Alcuni degli elementi base per il comfort che equipaggiano la McLaren Senna sono stati condannati sulla McLaren Senna GTR, ed includono lo schermo tattile e il sistema audio.  Per ottimizzare il comfort anche nelle estreme  condizioni su pista, il sistema d’aria condizionata è fa parte dell’equipaggiamento.

Il parabrezza e i finestrini laterali con lo sportellino che scorre, sono in policarbonato.  Le portiere diedrali con il “soft-touch” sono montato con un meccanismo manuale per l’apertura, ed il bocchettone del carburante è ora tipico delle vetture da competizione del  tipo di scarico a cassonetto.  Gli elementi esterni in fibra di carbonio a vista sono con finitura brillante di serie.  La finitura dei cerchi ruota può essere in Gloss Black, Race Silver oppure Matt Dark Graphite ed il colore dei pistoni delle portiere e le pinze dei freni posso essere scelte in Azura Blue, Red oppure McLaren Orange senza nessun costo aggiuntivo.

Telaio ed equipaggiamento da competizione
La McLaren più veloce, più leggera, più aggressiva e coinvolgente mai costruita da McLaren è stata attentamente curata per far si che l’incredibile esperienza di guida su circuito sia accessibile a tutti e non solo a piloti professionisti.  L’obiettivo che si sono posti gli ingegneri del programma era semplice:  garantire che il 95 per cento delle prestazioni della vettura fosse accessibile al 95 per cento dei piloti.  Questo è stato raggiunto nella McLaren Senna GTR unendo l’equilibrio aerodinamico della vettura omologata da strada con un nuovo sistema di sospensioni che derivano dal programma di  McLaren GT3.

Il sistema di sospensioni variabili per il controllo di guida della McLaren Senna, consentono di variare l’altezza della vettura dalla strada secondo che si sia su strada o pista, è superflua sulla vettura da pista e per ridurre il peso e la complessità è stato sostituito da sospensioni con molle a doppie forcelle in alluminio, montanti e barre antirollio impiegate nelle vetture GT3 per il programma di gara per i clienti di McLaren.  Inoltre sono montati ammortizzatori regolabili a quattro canali, “solide bushes” e “camber” adattabili”.

Non dovendo adempiere alle regole della GT3, che limitano le vettura da gara a montare gomme da 18- pollici, la Senna GTR monta cerchi da 19 pollici come la Senna omologata da strada, ma con sistema a blocco centrale.  I cerchi in lega ultra-leggeri sono anch’essi più larghi di quello che permette il regolamento della GT3, essendo a 10J per l’anteriore e 13J per il posteriore.  I pneumatici  Pirelli “slick”, da 19 pollici  che equipaggiano la vettura hanno misure da 285/650 le anteriori e 325/705 le posteriori.

Le gomme più larghe richiedono freni più larghi di quelli montati sulla McLaren 720S GT3, per un sistema frenante che offre  una potenza di arresto impressionante.  Basato sul sistema di frenata della McLaren Senna, la McLaren Senna GTR è equipaggiata con pinze dei freni in alluminio forgiato monoblocco con sei pistoni per l’anteriore e quattro pistoni per il posteriore, che lavorano su dischi dei freni di 390mm in carbo-ceramica stratificati, caratterizzati da importanti alette di raffreddamento.  Come per la McLaren Senna stradale, la Senna GTR viene anch’essa equipaggiata dell’ala posteriore con funzione  di aero-freno, che sotto questa versione è stata disegnata per generare il 20 per cento in più di forza frenante sulle sue gomme slick rispetto  alla controparte da strada/ pista.

La McLaren Senna viene equipaggiata con gli ausili elettronici  che contribuiscono ad aumentare  la sicurezza  su strada, che includono l’anti-lock braking, traction control and dynamic electronic stability control.  Inoltre è equipaggiata con il controllo della velocità per la corsia box, sistemi che monitorizzano sia la pressione delle gomme che la temperatura; sensori per l’usura delle pastiglie dei freni; tecnologia per la pulizia dei freni e il radar anti-collisione.

L’abitacolo della the McLaren Senna GTR
La McLaren Senna GTR è costruita solo con guida a sinistra, convenendo  che la mano di guida è meno rilevante in una vettura da pista e il fatto che la maggior parte degli acquirenti si trova nei mercati LHD.  Nell’abitacolo troviamo il  sedile da gara in fibra di carbonio leggero approvato dalla FIA e cinture di sicurezza FIA a sei punti, il sedile per il passeggero è disponibile come opzione a costo zero. Come si conviene ad un'auto da pista, l’abitacolo non viene equipaggiato da airbag, infotainment e altri aiuti al guidatore. Una finitura satinata è prevista per gli elementi in fibra di carbonio degli interni, le soglie  sono rivestite in moquette nera - l'unico “tappeto” in macchina, ove  il padiglione è rivestito in Alcantara®.

Il quadro strumenti pieghevole e il volante della vettura stradale sono stati sostituiti da elementi specifici per le gare. Lo schermo visualizza i dati chiave per le informazioni al pilota nelle forme più semplici; con una fila di LED per il cambio lungo il bordo superiore. I LED sul lato del pod riguarda il sistema radar anti-collisione standard utilizzato dalle auto da corsa endurance di alto livello, esegue il conto alla rovescia della distanza dalle auto che seguono. Un display centrale aggiuntivo, che sostituisce il touch-screen della versione stradale, mostra la vista dalla telecamera posteriore.

Un volante specifico per le competizioni ispirato alla  vettura GT3, ma con una diversa funzionalità per i pulsanti, in linea con il concetto ove ad un pulsante corrisponde una funzione. Il volante regolabile sia in altezza che profondità, è dotato di un sistema di sgancio rapido e di palette del cambio integrate.

La Senna GTR è equipaggiata con un sistema radio pit-to-car  (vettura-box) e due telecamere di bordo: una rivolta in avanti ed una in cabina. Ci sono semplici pulsanti on-off per il launch-controll, il limitatore della velocità nella corsia dei box e l'impostazione del controllo di guida con  pioggia leggera. Come nel caso della versione stradale McLaren Senna, il pulsante di avviamento del motore è montato sul tetto. E quando viene premuto il grande pulsante rosso, la McLaren Senna GTR prende vita, pronta a offrire emozioni estreme sulla pista che hai scelto.  I  75 fortunati acquirenti stanno iniziando a pianificare seriamente  dove si dirigeranno ...

Fine

Note per gli editori:
Una selezione di immagini in alta definizione legate alla notizia sono disponibili e  scaricabili dal seguente sito dedicato alla stampa – cars.mclaren.press

McLaren Automotive:
McLaren Automotive è un creatore di vetture sportive e supercars di lusso ad alte prestazioni.

Ogni veicolo è assemblato a mano presso il McLaren Production Centre (MPC) a Woking, Surrey, Inghilterra.

La società lanciata nel 2010 è oggi la parte più importante del McLaren Group.

La società ha tre famiglie di prodotti: Sports Series, Super Series e  Ultimate Series che sono commercializzate tramite le 80 concessionarie in 30 mercati nel mondo.

McLaren è una azienda che spinge continuamente i confini tecnici. Nel 1981, introdusse il telaio leggero e resistente in fibra di carbonio in Formula 1 con la McLaren MP4 / 1. Poi, nel 1993, progettò e costruì la McLaren F1 road car - la società non ha mai costruito un'auto senza un telaio in fibra di carbonio. Quale modello della Ultimate Series, la McLaren è stato il primo brand a produrre una hypercar ibrida, la McLaren P1 ™.

Annunciato al Goodwood Festival of Speed nel 2018, il piano aziendale Track25 vedrà la società investire £1.2 miliardi n ricerca e sviluppo per sviluppare e produrre  18 nuove auto o derivati entro la fine del 2025.

Nel 2017 la società ha presentato nuovi modelli che includono la seconda-generazione della Super Series, la 570S Spider e la McLaren Senna.  Nel 2018 la società ha presentato la 600LT e la McLaren Speedtail, la prossima Ultimate Series e la prima McLaren  Hyper-GT di sempre, e la 720S Spider. Nel 2019 la 600LT Spider è stata confermata come terza vettura presentata parte del Track25.

Per sostenere lo sviluppo, l'ingegneria e la produzione della sua gamma di innovative vetture sportive e supercar, McLaren Automotive collabora con aziende leader a livello mondiale per fornire competenze specialistiche e tecnologia. Questi includono AkzoNobel, OnePlus, Pirelli e Richard Mille.

McLaren Group:
Il Gruppo McLaren è uno dei leader mondiali nel settore delle alte prestazioni e della tecnologia di lusso e comprende tre principali aziende: Automotive, Racing e Applied Technologies.

Per ulteriori informazioni:

Wayne Bruce
Global Communications & PR Director | McLaren Automotive Limited
Ufficio: +44 (0) 1483 261500
Cellulare: +44 (0) 7768 132429
E-mail : wayne.bruce@mclaren.com

Amel Boubaaya
Head of Lifestyle and EU Communications | McLaren Automotive Limited
Ufficio: +44 (0) 1483 261500
Cellulare: +44 (0) 7920 531357
E-mail : amel.boubaaya@mclaren.com

Federica Bruno
PR Consultant South Europe | McLaren Automotive Limited
Ufficio: +377 92161940
Cellulare: +33 (0) 6 19251664
Email: federica.bruno@mclaren.com

Media website : cars.mclaren.press

Facebook : www.facebook.com/mclarenautomotive

Twitter : www.twitter.com/McLarenAuto

You Tube : www.youtube.com/mclarenautomotivetv